Occupiamoci di LUI…

La rasatura, da sempre un’operazione che rientra nella quotidianità dell’uomo, è per molti un rito irrinunciabile ma per altri è una grossa seccatura! Alcuni uomini hanno la pelle delicata quasi quanto noi donne e la rasatura, anche se non fatta quotidianamente, può portare ad  irritazioni e piccoli sfoghi.

Radersi non è poi così semplice come si potrebbe immaginare, ci vuole una certa manualità, altrimenti si rischiano dermatiti o follicoliti irritative.

La dermatite irritativa è una condizione generale di irritazione della pelle che si manifesta con arrossamento, bruciore ed ipersensibilità della cute in seguito alla rasatura. È quindi molto importante scegliere i prodotti corretti da applicare sulla pelle prima e dopo: un gel per esempio è più indicato della schiuma tradizionale, mentre il dopobarba dovrebbe avere un’azione lenitiva.

La follicolite irritativa (per intenderci i comuni peli incarniti) si distingue invece per la comparsa di un arrossamento puntiforme in corrispondenza dei follicoli piliferi interessati. Compare quando un pelo, invece che crescere diritto, cresce inclinato e non riesce a fuoriuscire dalla pelle: si crea così una piccola infiammazione che causa arrossamento, gonfiore e piccoli foruncoli.

In questo caso sarebbe meglio sospendere la rasatura per qualche giorno poiché l’utilizzo del rasoio potrebbe trasmettere l’infezione ai follicoli circostanti peggiorando la situazione; se il disturbo è frequente è bene consultare un dermatologo che consiglierà prodotti specifici che agiscano assottigliando lo strato corneo superficiale aiutando il pelo ad uscire dritto.

Qualche consiglio, per quanto possa sembrare banale…

linea uomo

Meglio radersi al mattino: infatti la muscolatura del viso è più riposata, idratata e meno tesa

Sciacquare il viso con acqua tiepida: idratazione e calore hanno un effetto emolliente che favorisce il passaggio del rasoio. Una volta terminata la rasatura invece risciacquare abbondantemente il viso con acqua fredda per permettere ai pori di richiudersi e alleviare eventuali irritazioni.

Applicate un  dopobarba, possibilmente privo di alcool, con funzione idratante e calmante: Tiglio, Calendula, Camomilla e Aloe per esempio, hanno una perfetta azione lenitiva e non a caso li utilizzo abbondantemente in sinergia con altri estratti nelle mie formule studiate per i maschietti.

Se poi proprio non sopportate radervi… beh,  oltre al viso liscio c’è sempre l’opzione barba incolta… molto trendy!  L’aria un po’ trasandata attribuisce sempre un certo fascino secondo me!

Gli uomini “barbuti” però molto spesso dimenticano che anche e soprattutto sotto la barba la pelle continua ad avere bisogno di attenzioni costanti come detersione e idratazione. Proprio per loro, anche per i più pigri, ho studiato una crema detergente idratante all’olio di Argan tutta naturale: una passata e via! La cute sarà reidratata e più sana e la barba diventerà più morbida e piacevole al tatto… garantito, le signore apprezzeranno!

Olio di Argan – Come usarlo

Vi siete beccati un introduzione alla Geo&geo ;), ma oggi vediamo a cosa serve e come si usa!

Con un’altissima percentuale di sostanze antiossidanti come vitamina E e acidi grassi essenziali, l’Olio di Argan è uno dei migliori rimedi esistenti contro l’invecchiamento della pelle. Inoltre questo olio meraviglioso non contiene sostanze che possono provocare allergie, come nichel, profumi, coloranti e conservanti (naturalmente se non ha subito modificazioni chimiche), e quindi è adatto a tutti.

olio di argan purissimo

Penetra rapidamente nella pelle lasciandola idratata e non unta, cosa che lo rende ancora più utile in ogni occasione: poche gocce anche prima di vestirsi e i suoi effetti sono subito visibili!

E’ efficace sui capelli fragili, secchi, sfibrati e privi di lucentezza perché dona loro forza e idratazione: alimentando le fibre capillari restituisce brillantezza e flessibilità e combatte le doppie punte e l’inaridimento.

Un bel massaggio con l’olio di Argan rappresenta poi la massima terapia per il recupero dell’ energia e del benessere e la migliore occasione di contrastare l’invecchiamento cellulare cutaneo.

Gli utilizzi possibili sono veramente tanti, perciò ecco ALCUNI CONSIGLI PRATICI:

  • una goccia al mattino ed una alla sera per combattere la formazione delle rughe e non solo: dona elasticità e migliora il tono muscolare del viso, mimetizza le occhiaie e riduce l’irritabilità cutanea
  • dopo la doccia bastano 6 o 7 gocce di olio sulla pelle ancora umida facendola assorbire con un delicato messaggio per renderla super morbida, setosa ed elastica
  • massaggiando delicatamente qualche goccia di olio si preserva l’elasticità della pelle del seno.
  • per rendere i capelli forti, nutriti, lucenti e setosi applicate poche gocce tra le mani e strofinate delicatamente ciocca per ciocca. Si deve lasciare in posa per un’ora (ma volendo anche tutta la notte!), per poi procedere con il solito lavaggio
  • come scrub per il corpo aggiungendovi un po’ di sale del Mar Morto
  • con l’aggiunta di zucchero è invece ottimo peeling per la pelle delle labbra screpolate. Le rende morbide e prive di pellicine. Sempre per le labbra, due gocce di olio unite al miele, che ha potere cicatrizzante, sono un ottimo balsamo emolliente
  • puro o mischiato con olio di Rosa Mosqueta e poche gocce di oli essenziali specifici per prevenire e combattere le smagliature 
  • cura le unghie fragili proteggendole contro le aggressioni esterne. Poche gocce su unghie e cuticole ogni sera  per donare loro un aspetto sano e curato
  • per i maschietti: qualche goccia di olio di Argan prima e dopo la rasatura lasciano la pelle idratata ed evitano le irritazioni..

Tra gli altri usi per la salute dell’olio di Argan:

  • per le bruciature. Aiuta il processo di guarigione delle bruciature ed allieva il rossore
  • per la psoriasi. Applicato due volte al giorno, l’olio elimina il prurito e riduce fino all’80% la desquamazione.

Che dire, non resta che provarlo!

Oro liquido

Oggi voglio iniziare a parlarvi dell’olio di Argan, secondo me uno dei prodotti più interessanti dei nostri tempi.

Conosciuto in tutto il mondo per la sua  rarità, per la vasta gamma di proprietà di cui dispone e per suoi straordinari effetti benefici, viene usato sia per trattamenti di bellezza che per scopi gastronomici o culinari. Dopo la sua recente “scoperta” in Occidente, in breve tempo è diventato il prodotto naturale più in voga, e in questi ultimi anni la sua domanda è cresciuta in maniera esponenziale.

E a ragione dico io, perché sono veramente tantissime le cose da raccontare su questo meraviglioso dono di Madre Natura… Dedicherò quindi all’olio di Argan diversi post per farvi conoscere le sue proprietà e i suoi mille utilizzi possibili.

olio di argan

L’olio di Argan viene estratto a freddo dai frutti della pianta di Argania Spinosa, un albero in grado di vivere anche 150-200 anni in condizioni climatiche difficili. Questa pianta cresce esclusivamente nella regione del Souss, un triangolo di deserto tra Marrakech, Agadir ed Essaouira affacciato sull’Oceano Atlantico, e pare sia uno degli alberi più vecchi sulla Terra, comparso 80 milioni di anni fa nel Marocco meridionale. È una pianta unica nel suo genere perché oltre ad essere fonte di sostentamento per la popolazione locale contribuisce alla difesa del territorio, mantenendo intatto il fragile ecosistema di questa regione al confine con il deserto: le sue radici infatti frenano l’erosione del terreno e ne rallentano la desertificazione. Essendo una specie in via di estinzione è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1998, e definito “l’albero della vita”. Ha una resa bassissima e per ottenere un litro di olio sono necessari i frutti di 6 alberi ( circa 100 kg di noccioli!) e 16 ore di lavoro.  Per questo motivo, ma non solo, l’olio di Argan è uno degli oli più rari e preziosi del mondo.

Potentissimo antiossidante naturale, viene impiegato da millenni dalle donne berbere come elisir di bellezza ed ora anche la scienza ufficiale, in ritardo come al solito, ha dovuto riconoscere sue le incredibili proprietà.

La sua diffusione è sempre più massiccia, seppur limitata, visti i suoi costi non certo popolari ma che comunque, purché si tratti di olio di Argan in purezza, hanno un loro perché.

 Come scopriremo con l’olio di Argan purissimo si può fare veramente di tutto: diffidate dalle imitazioni, quello di cui vi parlo è davvero oro liquido!