Nuova stagione, nuova routine di bellezza!

Ormai si sa… “il sole non è più quello di una volta”, e con l’arrivo della bella stagione anche la nostra routine di bellezza quotidiana deve cambiare per far fronte alle nuove esigenze della pelle.

Tanto per cominciare, come sappiamo l’esposizione selvaggia al sole è ormai bandita per qualsiasi tipo di carnagione e le sue conseguenze negative si presentano anche dopo anni, nei casi migliori sottoforma di invecchiamento cutaneo precoce e discromie.

Proteggersi dal sole è infatti un imperativo fondamentale sia per chi ha una pelle chiarissima, secca, intollerante, che non si abbronza mai o, peggio, è soggetta a scottature ed eritemi, sia per chi ha una carnagione olivastra e riesce ad abbronzarsi facilmente: in questo caso spesso il colorito non è perfettamente omogeneo e possono comparire delle antiestetiche macchie scure.

Quando la crema solare e gli scrub preparatori non bastano a regalarci un colorito dorato e uniforme e a proteggerci adeguatamente da scottature e danni delle radiazioni, bisogna agire anche dall’interno, con degli integratori specifici in grado di alzare le difese della pelle e di donarle un’abbronzatura omogenea e molto più duratura.

Gli integratori di ultima generazione contengono antiossidanti fondamentali come la vitamina C, E e il betacarotene, per contrastare la comparsa dei radicali liberi, probiotici per tenere alte le difese immunitarie della pelle e acidi grassi per combattere la disidratazione. Sono utilissimi anche a chi si abbronza facilmente, per prevenire l’inestetismo delle macchie cutanee, ma diventano fondamentali per chi è intollerante al sole. Per fare la differenza nella lotta a eritemi e iperpigmentazioni cutanee, dovremmo quindi assumere i preparatori da Aprile/Maggio per almeno un mese e utilizzare un filtro solare fin dai primi soli primaverili, anche in città. Ne esistono molti in commercio, con diverse formulazioni, alcune delle quali arricchite di complessi in grado di fortificare anche i capelli e limitare i danni di radiazioni e salsedine anche sulla chioma.

Per fare un lavoro ottimale sulla nostra pelle, infine, agli antiossidanti orali dovremmo associare i cosmetici adatti: l’ideale è applicare un siero antiossidante tutte le mattine prima della crema solare (ad alta protezione se ci esponiamo al mare, media se siamo in città e non abbiamo problemi di melasma). I sieri agiscono infatti contro i radicali liberi, lavorando in modo diverso ma sinergico con i filtri, per preservare la bellezza (e la salute) della pelle, aumentando la capacità schermante dagli effetti del sole fino a 8 volte in più e limitando così di molto il foto-invecchiamento.

antiage2

Se avete bisogno di un consiglio per trovare la vostra corretta routine di bellezza per questo periodo dell’anno chiedete sempre consiglio agli esperti: con gli accorgimenti giusti presto potrete sfoggiare una pelle dorata, luminosa e… più bella!

Un’estate… senza cellulite!

Cellulite e ritenzione idrica sono un problema per la maggior parte di noi donne, già a partire dall’età adolescenziale. Spesso però, ci accorgiamo di questo fastidioso “ingombro” solo quando il primo cocente sole primaverile ci costringe a scoprirci un po’ ricordandoci che l’estate è dietro l’angolo, e speriamo di porre rimedio a una patologia annosa e degenerativa in un mese o poco più… Niente di più sbagliato!
Combattere la cellulite non è un’impresa semplice: se non abbiamo la buona abitudine di utilizzare l’anticellulite durante tutto l’anno ma vogliamo arrivare all’estate con un aspetto migliore, è giunto il momento di correre ai ripari. Innanzitutto, c’è ovviamente da lavorare sulle cause: oltre ai fattori genetici ci sono infatti le scorrette abitudini alimentari, vizi come fumo e alcol, sedentarietà e posture scorrette, abbigliamento troppo aderente e così via.
In questo periodo, sia per riprenderci dagli eccessi pasquali, sia per ritrovare bellezza e benessere, dobbiamo quindi sforzarci di avere una dieta sana, ricchissima di frutta e verdura di stagione, multivitaminica e con molti liquidi. Se proprio non amate lo sport, è importantissimo almeno camminare e muoversi, sciogliendo quelle zone del corpo che da tanto tempo ormai dormono beate e si sono rilassate accumulando i grassi in eccesso: anche solo mezz’ora al giorno, meglio se a passo svelto, può bastare.
Fondamentale in questi mesi, specie nel caso di cellulite fibrosa con caratteristica pelle a buccia d’arancia, è poi ricorrere a una strategia d’urto cosiddetta “in&out”, ovvero abbinare un buon trattamento anticellulite a tisane e integratori mirati, che aiutano dall’interno a drenare liquidi e grassi in eccesso e rafforzano l’attività del microcircolo. Tra i trattamenti più naturali, molto efficaci sono ad esempio quelli a base di caffeina e/o ad effetto caldo-freddo, a base di oli essenziali di Mentolo e Peperoncino, arricchiti con attivi importanti come Zenzero, Centella, e molti altri. La posologia varia da prodotto a prodotto, ma in generale si può iniziare con due applicazioni quotidiane per le prime due settimane, per poi continuare con una sola applicazione, purché sempre accompagnate da un corretto massaggio per un’azione prolungata che stimola la microcircolazione capillare per alcune ore, favorendo il drenaggio dei liquidi e delle scorie nel tessuto sottocutaneo. Gli anticellulite donano in genere un’immediata sensazione di freschezza e leggerezza e il leggero pizzicore che si avverte all’applicazione è indice dell’attività del prodotto. I risultati attesi in 6 settimane sono: drenaggio dei liquidi in ritenzione, riduzione della circonferenza coscia, con un decremento significativo, aumento dell’elasticità e del tono cutaneo e riduzione dell’effetto “buccia d’arancia”.

buccia_darancia_grande35f4

Per ottimizzare il trattamento e ottenere risultati migliori e più duraturi in breve tempo, al trattamento topico come già detto è bene associare un integratore specifico. Gli attivi consigliati sono in particolare Centella asiatica, Ananas, Meliloto e Vite rossa, che in sinergia sono in grado di migliorare il trofismo del tessuto connettivo e del microcircolo, svolgere attività lipolitica e vaso protettiva, ridurre l’edema e favorire il drenaggio dei liquidi.
Perciò, non demoralizzatevi: cominciando adesso con un po’ di buona volontà e una corretta routine quotidiana le nostre gambe saranno presto felici di rivedere il sole!